[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 27/07/2020

Sezione Stazione appaltante

Consorzio di Bonifica di Piacenza
Carbone Pierangelo

Sezione Dati generali

Legge 205/2017, art. 1, comma 523. Piano Straordinario di interventi nel settore idrico. Codice intervento 526/3. Traversante Mirafiori in Comune di Rivergaro e Gazzola (PC). Razionalizzazione dello schema irriguo Trebbia. Riorganizzazione funzionale del sistema delle derivazioni irrigue dell'areale val Trebbia mediante la ristrutturazione del Traversante Mirafiori. - CIG : 8241417873 - CUP : G25J15000000005
Lavori
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
6.361.500,00 €
15/04/2020
16/06/2020 entro le 13:00
G01348
In aggiudicazione

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
Busta tecnica
  • Offerta tecnica criterio 1.1
  • Offerta tecnica criterio 1.2
  • Offerta tecnica criterio 1.3
  • Offerta tecnica criterio 1.4
  • Offerta tecnica criterio 1.5
  • Offerta tecnica criterio 2.1
  • Offerta tecnica criterio 2.2
  • Offerta tecnica criterio 2.3
Busta economica
  • Offerta economica

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 03/06/2020
    Risposta al quesito n. 19 - Quesito - A Pag. 4 del disciplinare di gara si afferma che l'allegato 4 Dichiarazione relativa alla posizione dei soggetti che rivestono il ruolo di titolare, socio accomandatario, legale rappresentante, direttore tecnico o amministratore munito di poteri di rappresentanza deve essere firmato digitalmente. Qualora i soggetti in carica non dispongano tutti della firma digitale, può tale documento essere firmato dal procuratore speciale dell'impresa? In alternativa è possibile che il procuratore firmi digitalmente l'allegato 4 come dichiarazione di copia conforme all'originale firmato da ogni singolo soggetto in carica? Risposta - Il modello di cui allallegato 4 è predisposto per essere firmato da ciascuna persona che rende la dichiarazione. Tuttavia, secondo quanto prevede larticolo 47, comma 2 D.P.R. 445/2000, il legale rappresentante (o il procuratore speciale se ciò rientra nei suoi poteri) può rendere una dichiarazione sostitutiva dellatto di notorietà anche a nome delle altre persone indicate nell'allegato 4. In tal caso, perché la dichiarazione sia valida, è altresì necessario che il dichiarante alleghi la copia del proprio documento di identità.
  • Pubblicato il 03/06/2020
    Risposta al quesito n. 18 - Quesito - Con riferimento all'elemento 1.5 del disciplinare di gara che richiede la redazione di uno studio idraulico mediante simulazione con modello matematico a fondo mobile, si chiede la possibilità di mettere a disposizione il rilievo e tutti i dati topografici utilizzati nel progetto esecutivo. Risposta - Relativamente al criterio dell'offerta tecnica 1.5, la proposta migliorativa dovrà comprendere una relazione idraulica, sottoscritta da un professionsta abilitato che, mediante simulazione con modello matematico a fondo mobile, tenuto conto del profilo di massima escavazione del fondo alveo (riportato nell'elaborato R02) conseguente al transito della piena di progetto, attesti l'efficacia della soluzione proposta. I dati messi a disposizione dal Consorzio sono contenuti negli elaborati progettuali del progetto esecutivo posto a base di gara. Si lascia discrezionalità all'offerente nell'utilizzo della metodologia di calcolo ritenuta più idonea da impiegare nella redazione delle proposte migliorative, sulla base dei dati a disposizione contenuti nel progetto esecutivo e/o di eventuali dati agguntivi ricavati o individuati dal proponente.
  • Pubblicato il 03/06/2020
    Risposta al quesito n. 17 - Quesito - Con riferimento all'elemento 1.1 del disciplinare di gara che richiede la redazione di una relazione idrologica firmata da un professionista per attestare il valore probabilistico della portata di progetto delle opere provvisionali assumendo i dati idrologici riportati nella relazione idrologica del PE si chiede se, una volta definito il valore del TR di riferimento, il valore della portata da utilizzare per il dimensionamento delle opere provvisionali debba essere calcolato sulla base di un nuovo studio idrologico oppure il valore della portata deve essere definito sulla base dei risultati dello studio idrologico del progetto esecutivo. Nel caso sia richiesto di elaborare un nuovo studio idrologico sulla base dei dati riportati nella relazione idrologica del progetto esecutivo, si chiede se possono essere messi a disposizioni questi dati. Risposta - Relativamente al criterio dell'offerta tecnica 1.1, la proposta migliorativa dovrà comprendere una relazione idrologica ed idraulica, sottoscritta da un professionista abilitato, che: - attesti il valore probabilistico della portata assunta a riferimento, assumendo i dati idrologici riportati nella Relazione idrologica e idraulica di progetto, Elaborato R02 e - verifichi la rispondenza delle opere provvisionali proposte. I dati messi a disposizione dal Consorzio sono contenuti negli elaborati progettuali del progetto esecutivo posto a base di gara. Si lascia discrezionalità all'offerente nell'utilizzo della metodologia di calcolo ritenuta più idonea da impiegare nella redazione delle proposte migliorative, sulla base dei dati a disposizione contenuti nel progetto esecutivo e/o di eventuali dati agguntivi ricavati o individuati dal proponente.
  • Pubblicato il 03/06/2020
    Risposta al quesito n. 16 - Quesito - Con riferimento all'elemento 2.2 del disciplinare di gara - Utilizzo di materiali a ridotto impatto ambientale si evidenzia che l'Elenco Prezzi non riporta un numero progressivo che identifichi univocamente le voci da analizzare ma solamente un codice di articolo. Si chiede pertanto se è possibile riemettere il documento anche con il numero di ordine. Risposta - La Commissione attribuirà il punteggio allelemento di valutazione 2.2 Utilizzo di materiali a ridotto impatto ambientale considerando migliore l'offerta del concorrente che, garantendo i requisiti prestazionali previsti nel capitolato speciale, preveda il maggior utilizzo di materiali costruttivi dell'opera caratterizzati da qualità ecologica. In particolare sarà premiata la qualità ecologica dei materiali riferiti alle seguenti voci dell'Elenco prezzi, corrispondenti alla seguente numerazione del Computo metrico Estimativo: 5, 12, 15, 16, 17, 20, 24, 25, 29, 30, 31, 44, 48, 52 e 55.
  • Pubblicato il 03/06/2020
    Risposta al quesito n. 15 - Quesito - La dichiarazione di cui all'allegato 4 Dichiarazione relativa alla posizione dei soggetti che rivestono il ruolo di titolare, socio accomandatario, legale rappresentante, direttore tecnico o amministratore munito di poteri di rappresentanza è predisposto perché sia compilato e firmato da tutte le persone dichiaranti. Si chiede se sia possibile non utilizzare il modello di cui all'allegato 4 e far rendere a ciascuna persona la propria dichiarazione sostitutiva. Risposta - Il modello di cui all'allegato 4 non è vincolante nella forma, ma solo nei contenuti delle dichiarazioni sostitutive. Pertanto, il concorrente può far rendere dichiarazioni individuali a ciascuno dei soggetti di cui all'allegato 4.
  • Pubblicato il 03/06/2020
    Risposta al quesito n. 14 - Quesito - Secondo quanto indicato nel paragrafo 4.2 del disciplinare di gara, la dichiarazione di cui all'allegato 5 Dichiarazione sostitutiva relativa ai soggetti cessati dalla carica non deve essere compilata nel caso in cui non vi siano persone cessate dalla carica. Ciò significa che non deve essere caricato sul portale alcun documento? Risposta - Se non vi sono soggetti cessati dalla carica, non deve essere caricato nel portale alcun documento, in quanto, nella dichiarazione di cui allallegato 2, il concorrente dichiara: che non vi sono soggetti cessati dalla carica di titolare, socio accomandatario, legale rappresentante, direttore tecnico o amministratore munito di poteri di rappresentanza nellanno antecedenti la data di pubblicazione del bando di gara.
  • Pubblicato il 03/06/2020
    Risposta al quesito n. 13 - Quesito - Secondo quanto indicato nel paragrafo 4.2 del disciplinare di gara, la dichiarazione di cui all'allegato 3 Dichiarazione relativa alle condanne penali non deve essere compilata nel caso in cui le persone non abbiano riportato condanne: ciò significa che non deve essere caricata sul portale se nessuno dei soggetti indicati nell'art.80 ha subito condanne? Risposta - Se nessuno dei soggetti indicati nell'allegato 3 ha riportato condanne penali, non deve essere caricato nel portale alcun documento. Qualora, invece le persone non abbiano riportate condanne penali, resta valida la dichiarazione contenuta nell'allegato 4 Dichiarazione relativa alla posizione dei soggetti che rivestono il ruolo di titolare, socio accomandatario, legale rappresentante, direttore tecnico o amministratore munito di poteri di rappresentanza.
  • Pubblicato il 25/05/2020
    Risposta al quesito n. 12 - Quesito - Si chiede se relativamente al criterio 1.1 la relazione idrologico idraulica sottoscritta da professionista abilitato sia da considerarsi un elaborato a parte, ovvero non contenuta nel limite massimo di 10 facciate di testo formato A4 per criterio imposto a pag. 28 del disciplinare, oppure sia compresa nelle 10 facciate A4. Si chiede inoltre se relativamente al criterio 1.5 la relazione idrologico idraulica sottoscritta da professionista abilitato sia da considerarsi un elaborato a parte, ovvero non contenuta nel limite massimo di 10 facciate di testo formato A4 per criterio imposto a pag. 28 del disciplinare, oppure sia compresa nelle 10 facciate A4. Si chiede infine se in merito agli elaborati che compongono l'offerta tecnica, per i quali si richiede di non superare il numero massimo di 10 facciate formato A4, la copertina e il sommario siano da considerare incluse nelle 10 facciate oppure no. Risposta - relativamente al criterio 1.1 il disciplinare prevede la redazione di una relazione idrologico idraulica sottoscritta da professionista abilitato, che deve essere compresa nel limite massimo indicato di 10 facciate di testo formato A4; - relativamente al criterio 1.5 il disciplinare prevede la redazione di una relazione idraulica sottoscritta da professionista abilitato, che deve essere compresa nel limite massimo indicato di 10 facciate di testo formato A4; - relativamente agli elaborati che compongono l'efferta tecnica si precisa che, come riportato nell'allegato n. 6 del disciplinare di gara, ciascun elaborato non deve superare il numero massimo di 10 (dieci) facciate formato A4 esclusi gli eventuali elaborati grafici, immagini, tabelle. Le facciate contenenti testo oltre la decima non saranno tenute in considerazione. All'interno di ciascun file possono essere inseriti elaborati grafici in scala opportuna e/o immagini. Pertanto eventuali copertine e sommari si intendono inclusi nel limite massimo delle 10 facciate.
  • Pubblicato il 14/05/2020
    Risposta al quesito n. 11 - Quesito - A pagina 10 del disciplinare di gara, in riferimento al criterio 2.2 dellofferta tecnica, si legge quanto segue: In particolare sarà premiata la qualità ecologica dei materiali riferiti alle seguenti voci dellElenco prezzi: 5, 12, 15, 16, 17, 20, 24, 25, 29, 30, 31, 44, 48, 52, 55. Preso atto che sullelenco prezzi non sono riportati codici corrispondenti a quelli indicati nel disciplinare, si chiede di chiarire la corrispondenza tra le voci sopra indicate e le voci di Elenco prezzi. Risposta - Nel computo metrico estimativo ogni singola voce è identificata da una doppia codifica, la prima identifica la voce del computo metrico estimativo (espressa solo con numeri separati da /), mentre la seconda identifica la voce di elenco prezzi (espressa con caratteri alfanumerici). A causa di ciò, nel disciplinare di gara si è fatto sinteticamente riferimento alla seconda codifica anziché alla prima. Pertanto, la previsione del disciplinare di gara va così intesa. In particolare sarà premiata la qualità ecologica dei materiali riferiti alle seguenti voci del Computo metrico estimativo riferite ai corrispondenti numeri progressivi dell'Elenco prezzi unitari.
  • Pubblicato il 14/05/2020
    Risposta al quesito n. 10 - Quesito - Si chiede se è intenzione di questa stazione appaltante mettere a disposizione i modelli e i dati geometrici (mesh) per la redazione dell'offerta tecnica relativamente ai criteri 1.1 e 1.5 che per il loro svolgimento necessitano di una modellazione idrologico/idraulica. Risposta - Relativamente al criterio dell'offerta tecnica 1.1, la proposta migliorativa dovrà comprendere una relazione idrologica ed idraulica, sottoscritta da un professionsta abilitato, che: - attesti il valore probabilistico della portata assunta a riferimento, assumendo i dati idrologici riportati nella Relazione idrologica e idraulica di progetto, Elaborato R02 e - verifichi la rispondenza delle opere provvisionali proposte. Relativamente al criterio dell'offerta tecnica 1.5, la proposta migliorativa dovrà comprendere una relazione idraulica, sottoscritta da un professionsta abilitato che, mediante simulazione con modello matematico a fondo mobile, tenuto conto del profilo di massima escavazione del fondo alveo (riportato nell'elaborato R02) conseguente al transito della piena di progetto, attesti l'efficacia della soluzione proposta. I dati messi a disposizione dal Consorzio sono contenuti negli elaborati progettuali del progetto esecutivo posto a base di gara. Si lascia discrezionalità all'offerente nell'utilizzo della metodologia di calcolo ritenuta più idonea da impiegare nella redazione delle proposte migliorative, sulla base dei dati a disposizione contenuti nel progetto esecutivo e/o di eventuali dati agguntivi ricavati o individuati dal proponente.
  • Pubblicato il 14/05/2020
    Risposta al quesito n. 9 - Quesito - si chiede la trasmissione o in alternativa il nuovo caricamento a portale del documento documento R18 - Piano di Sicurezza e Coordinamento, in quanto quello presente sul sito risulta danneggiato e non riconosciuto dai principali software di riconoscimento firme digitali. Risposta - In data odierna si è reso disponibile il documento R18 "Piano di Sicurezza e Coordinamento" all'interno della sezione del Portale Appalti - Dettaglio procedura - Documentazione di gara, unitamente agli altri elaborati già pubblicati per l'avvio della presente procedura di appalto poichè, come segnalato, tale documento, seppur visualizzabile in formato pdf, non era correttamente accessibile con programma per la verifica della firma digitale.
  • Pubblicato il 30/04/2020
    Risposta al quesito n. 8 - Quesito - Si chiede se possa partecipare alla gara un raggruppamento temporaneo costituito da impresa X che partecipa con la OG 8 (posseduta in cl. V) per Euro 4.848.323,36; per la cat. OG 2 (posseduta in cl. II) per Euro 616.967,33 e per la cat. OS 21 (posseduta in cl. VIII) per Euro 260.059,31 per un importo complessivo di Euro 5.725.350,00 pari al 90% dell'importo dell'appalto e impresa Y partecipa con la cat. OG 8 (posseduta in cl. VI) per un importo complessivo di Euro 636.150,00 pari al 10% dell'importo dellappalto. Risposta - Il raggruppamento nel suo insieme ha qualificazioni SOA ampiamente sufficienti per partecipare alla gara. Tuttavia, l'impresa che ha la qualificazione OG 2 in classifica II, non può beneficiare dell'incremento del 20% (ex articolo 61 D.P.R. 207/2010) e, pertanto, può partecipare ed eseguire lavorazioni OG 2 solo fino a Euro 516.000,00.
  • Pubblicato il 30/04/2020
    Risposta al quesito n. 7 - Quesito - Si chiede di confermare che per coprire l'intero importo della categoria OS35 è sufficiente coprirne il 70%, dichiarando il restante 30% in subappalto, in alternativa, chiediamo conferma che per qualificarsi in OS35 sia ammessa anche una classifica IV con incremento del 20%. Risposta - Il paragrafo 9 del disciplinare di gara prevede che le lavorazioni OG 8, OS 35, OG 2 e OS 21 sono integralmente subappaltabili e che le lavorazioni OS 35 essendo considerate di notevole contenuto tecnologico e di rilevante complessità tecnica, sono subappaltabili esclusivamente ad un unico operatore economico. Ne deriva che il concorrente che abbia una qualificazione OS 35 parziale, può subappaltare la restante parte affidandola in subappalto, purchè ad un unico operatore economico. Il paragrafo 4 del disciplinare di gara precisa infine che i concorrenti facenti parte di un raggruppamento temporaneo in possesso di una qualificazione SOA in classifica I, II e III non possono usufruire dellincremento del 20% di cui allarticolo 61, comma 2 D.P.R.207/2010. Conseguentemente, il concorrente che abbia una qualificazione SOA OS 35 classifica IV, può beneficiare dell'incremento del 20%.
  • Pubblicato il 30/04/2020
    Risposta al quesito n. 6 - Quesito - Si chiede se un consorzio di società cooperative di cui all'art. 45 comma 2 lettera b) del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., possa concorrere indicando, quale consorziato, un altro consorzio di cui all'art. 45 comma 2 lettera b) del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i. il quale, a sua volta, affiderà l'esecuzione ad un proprio consorziato. Risposta - Si conferma che è ammessa la partecipazione del consorzio che indichi un proprio consorziato che a sua volta è un altro consorzio che affiderà l'esecuzione ad un proprio consorziato. In tal senso si rimanda a Consiglio di Stato, adunanza plenaria 20/5/2013, n.14.
  • Pubblicato il 23/04/2020
    Risposta al quesito n. 5 - Quesito - Si chiede se una impresa in possesso della sola categoria OG8 in classifica VI e non della categoria OS35, possa eseguire le lavorazioni ricadenti nella categoria OS35 direttamente senza dover ricorrere al subappalto. Risposta Le lavorazioni OS35, poiché sono lavorazioni a qualificazione obbligatoria, possono essere eseguite solo da una impresa che abbia la qualificazione SOA OS35. Pertanto, l'impresa che abbia solo la qualificazione SOA OG8 di classifica pari o superiore all'intero importo dei lavori, non può eseguire direttamente le lavorazioni OS35, ma dovrà subappaltarle ad una impresa che abbia la qualificazione SOA OS35. Si rinvia alle risposte ai quesiti n. 2, 3 e 4.
  • Pubblicato il 23/04/2020
    Risposta al quesito n. 4 - Quesito - Si chiede conferma della possibilità di subappaltare al 100% la categoria OS35 o se può essere eseguita con la categoria OG8 e, inoltre, se è possibile subappaltare la categoria OG8 al 40%. Risposta - Le lavorazioni OS35 non possono essere eseguite dall'impresa che abbia la sola qualificazione SOA OG8. Le lavorazioni OG8 possono essere subappaltate al 40%. Si rinvia alle risposte ai quesiti n. 2 e 3.
  • Pubblicato il 23/04/2020
    Risposta al quesito n. 3 - Quesito - Si chiede conferma della possibilità di partecipazione quale impresa singola in possesso di qualificazione SOA OG8 in classifica VI con ricorso a subappalti per le categorie prevalente e scorporabili per un valore maggiore del 40% dell'importo di gara/contratto. Risposta - Si conferma; cfr. risposta quesito n. 2.
  • Pubblicato il 23/04/2020
    Risposta al quesito n. 2 - Quesito - Si chiede conferma della possibilità di partecipazione quale impresa singola in possesso di qualificazione SOA OG8 in classifica VIII con ricorso a subappalti per le categorie prevalente e scorporabili per un monte economico maggiore del 40% dell'importo di gara/contratto. Risposta - Si conferma la previsione del disciplinare di gara che consente la partecipazione dell'impresa singola in possesso della sola qualificazione SOA OG8 classifica VIII. Le lavorazioni scorporabili OS35, OG2 e OS21 in quanto lavorazioni a qualificazione obbligatoria, non possono essere eseguite dallimpresa singola che abbia la sola qualificazione SOA OG8 classifica VIII. Tali lavorazioni scorporabili sono integralmente subappaltabili, anche oltre il limite del 40% attualmente previsto dall'articolo 105, comma 2 D.Lgs.50/2016, in quanto la stazione appaltante ritiene che l'interpretazione del diritto comunitario espressa dalla Corte di giustizia UE prevalga sul diritto nazionale.
  • Pubblicato il 23/04/2020
    Risposta al quesito n. 1 - Quesito - Si chiede conferma che non è obbligatorio il sopralluogo per la presentazione dell'offerta. Risposta - Si conferma che il disciplinare di gara non impone ai concorrenti l'effettuazione di un sopralluogo per partecipare alla gara. Ciò in attuazione delle vigenti disposizioni emergenziali che vietano gli spostamenti e gli assembramenti delle persone.

[ Torna all'inizio ]