[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 04/09/2020

Sezione Stazione appaltante

Consorzio di Bonifica di Piacenza
Mantese Francesco

Sezione Dati generali

REGOLAMENTO UE N. 1305 DEL 13-12-2013. PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONALE 2014-2020 MISURA 4 Investimenti di immobilizzazioni materiali SOTTOMISURA 4.3 Investimenti in infrastrutture per lo sviluppo e l'ammodernamento e l'adeguamento dell'agricoltura e della silvicoltura, compresi l'accesso ai terreni agricoli e forestali, la ricomposizione e il miglioramento fondiario, l'approvvigionamento e il risparmio di energia e risorse idriche. TIPOLOGIA DI OPERAZIONE 4.3.02 Investimenti in infrastrutture irrigue. AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DI INVASO AD USO IRRIGUO PRESSO LA LOCALITA FABBIANO DI BORGONOVO V.T. NEL DISTRETTO IRRIGUO TIDONE (PC). - CIG : 830579922A - CUP : G42E17000020006
Lavori
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
1.236.186,89 €
04/06/2020
21/07/2020 entro le 13:00
G01550
In aggiudicazione

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
Busta tecnica
  • Relazione tecnica criterio 1.1
  • Relazione tecnica criterio 1.2
  • Relazione tecnica criterio 1.3
  • Relazione tecnica criterio 2.1
  • Relazione tecnica criterio 2.2
  • Relazione tecnica criterio 3.1
  • Relazione tecnica criterio 3.2
  • Relazione tecnica criterio 3.3
Busta economica
  • Offerta economica

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 09/07/2020
    Risposta al quesito n. 4 - Quesito - A pag. 37 del documento "Capitolato speciale d'appalto" è riportata la dicitura, circa la geomembrana, in EPDM "I dettagli vanno realizzati in conformità alle specifiche tecniche del produttore per mezzo di strisce di EPDM non vulcanizzato, laminate su nastro autoadesivo". Tale tipologia di giunzione, di tipo a freddo, è per una tipologia di geomebrana differente rispetto a quella prevista all'interno dell'elenco prezzi (voce AP4), per le cui caratteristiche è richiesta una giunzione a caldo. Si chiede di chiarire l'incongruenza. Risposta - La membrana in EPDM è una geomembrana in gomma sintetica vulcanizzata. La giunzione della geomembrana in EPDM, in conformità alle specifiche tecniche del produttore, potrà essere eseguita in due modi differenti: a freddo e a caldo ed entrambi tali metodi sono accettati, omogeneizzando comunque l'utilizzo della stessa membrana e dello stesso tipo di giunzione per tutta la superficie di ricoprimento del fondo e delle scarpate interne dell'invaso. I metodi di giunzione accettati sono: a freddo mediante nastro auto-adesivo EPDM/butile usato in combinazione con il primer (tale metodo di giunzione è indipendente dallo spessore della membrana), mentre per i dettagli di installazione si utilizza una gomma cruda non vulcanizzata (ma che vulcanizza progressivamente dopo linstallazione) laminata con il nastro auto-adesivo. Questa striscia sarà in grado di coprire perfettamente ogni dettaglio di sigillatura senza difficoltà, a prescindere dalla forma (vedi ad esempio tavola C8 Particolari costruttivi fasciatura con EPDM della tubazione di carico e di scarico dellinvaso); a caldo mediante termogiunzione tra teli o doppia pista: la saldatura viene eseguita ad aria calda e viene lasciato in mezzo un canale, dove successivamente al suo interno verrà immessa aria, questo per verificare la tenuta di tutta la giunzione; per i dettagli di installazione si utilizzano dei pezzi speciali per tubi e raccordi i quali vengono saldati sempre ad aria calda con un saldatore manuale al telo stesso.
  • Pubblicato il 09/07/2020
    Risposta al quesito n. 3 - Quesito - Con riferimento alla voce di elenco prezzi 01.15.015 "Localizzazione e bonifica delle aree mediante ricerca profonda di eventuali ordigni bellici, eseguita sino alla profondità massima di m 9, mediante trivellazione al centro di maglia quadrata di lato m 2,8 con l'impiego di idoneo apparato rilevatore. Compreso l'onere per il trasporto ed impianto delle attrezzature, la segnalazione di eventuali ritrovamenti alle autorità competenti, la sorveglianza, l'assistenza e quant'altro occorre per eseguire l'intervento in sicurezza e nel rispetto delle normative vigenti" si chiede se il quantitativo riportato allinterno della voce n. 6 del computo metrico, associato a tale voce corrisponde al seguente: "misura derivante da software di modellazione AutoCAD Civil 3D: 4400 * 2 = 8.800,00 m". Dalla misurazione riportata in computo metrico, si osserva infatti come la profondità della ricerca è limitata a soli 2 m, in contrasto con la misura riportata in elenco prezzi (profondità massima di 9 m). Si invita pertanto ad indicare correttamente la profondità richiesta poichè il quantitativo esposto in computo risulta in contrasto con la descrizione riportata nell'elenco prezzi. Risposta - La voce dell'elenco prezzi è genericamente valida per una profondità massima di scavo fino a 9 metri, mentre nello specifico del progetto la massima profondità da raggiungere per eseguire tale ricerca è limitata a 2 metri, livello che corrisponde alla massima profondità di scavo per la realizzazione dell'invaso.
  • Pubblicato il 06/07/2020
    Risposta al quesito n. 2 - Quesito - Si chiede se l'eventuale onere per l'acquisto del materiale da reperire da cava esterna quantificato in 5.540 mc sia a carico dell'operatore economico aggiudicatario. Risposta - I costi per il trasporto e la posa del materiale per la formazione del rilevato arginale sono riconosciuti all'aggiudicatario, mentre resta a carico dell'aggiudicatario medesimo l'onere per l'acquisto del materiale occorrente.
  • Pubblicato il 01/07/2020
    Risposta al quesito n. 1 - Quesito - Con riferimento al criterio 1.1 si chiede quanti sono i metri quadrati di rivestimento del canale per metro lineare. Risposta - Una sezione media del canale può essere rivestita dai 2,8 ai 3,0 metri quadrati di pietrame al metro lineare di canale.

[ Torna all'inizio ]